il Libano che mi piace

E’ il Libano che in questo periodo ti sbatte in faccia i colori della sua natura .

E’ il Libano che, mentre te ne stai in costume in spiaggia, ti mostra le sue montagne ancora innevate dove qualcuno stamattina e’ stato a sciare.

E’ il Libano dei tanti Pierre che: “perche’ i musulmani…” e hanno come miglior amico un musulmano.

E’ il Libano che continua imperterrito a ricostruire i suoi ponti sospesi sulle vallate di ulivi mille volte distrutti.

E’ il Libano che ti travolge con i suoi sciami di bambini sorridenti e gioiosi.

E’ il Libano che ti fa mancare il fiato quando arrivi in cima ad una salita, ma non per la fatica.

E’ il Libano dove un vecchio non verra’ mai lasciato solo in una casa di riposo.

E’ il Libano di chi ti racconta di come la bara di Gibran sia stata portata di spalla in spalla da un fiume ininterrotto di persone dal mare alla montagna dove e’ sepolto.

E’ il Libano del Sud che e’ un campo minato (nel senso letterale del termine) ma che ti accoglie con grandi sorrisi e i suoi paesaggi incontaminati.

E’ il Libano dei luoghi sacri incastonati nelle rocce.

E’ il Libano che se tuo marito e’ fuori per lavoro ti chiama 1000 volte per chiederti se hai bisogno di qualcosa.

E’ il Libano della suocera che arriva a Beirut dal paesino e che ti porta il riso con il pollo e una cassa di pompelmi a casa.

E’ il Libano che se ti vede con una cartina in mano non ti dice dove devi andare, ma ti ci porta.

E’ il Libano delle tante Nancy che sono fredde come il ghiaccio, ma poi ti accompagnano nel momento piu’ importante della tua vita perche’ sanno che tuo marito proprio non puo’, per poi tornare come nulla fosse successo al loro gelo.

E’ il Libano dei tanti libanesi che credono ancora nei valori veri della famiglia, dell’amicizia e li custodiscono dietro un pesante velo di frivolezza.

E’ il Libano dei tanti Abou Jean che durante le “prove tecniche di guerra civile” ti vedono spaventata perche’ sparano a 800 metri da casa tua e ti dicono che non devi aver paura, questo non e’ nulla, giocano.

E’ il Libano delle tante Darine che ti dicono che non possono permettersi di aver paura perche’ hanno figli.

E’ il Libano di chi vuole vivere, di chi ama la vita, di chi si vuole godere la vita, di chi prende ogni giorno come se fosse l’ultimo.

E’ il Libano che mi ha regalato mia figlia dopo lunghi anni.

E’ il Libano che ti fa dire maalesh ogni volta che ti manda in bestia perche’ e’ capace di riportarti in paradiso dopo 5 minuti.

E’ il Libano.

Questa voce è stata pubblicata in vivere in medio oriente. Contrassegna il permalink.

36 risposte a il Libano che mi piace

  1. niki ha detto:

    Questa è una poesia d’amore.

  2. enrico ha detto:

    Che bello sentire qualcuno dire, sto bene dove vivo e amo questo posto! Io credo che questo atteggiamento dovrebbe servire a tutti per vedere meglio le cose positive che ti stanno intorno, cercando di tralasciare o almeno dare meno importanza a quelle negative, perchè spesso il negativo è quello che sta dentro di te.

  3. maaleesh ha detto:

    @niki, e’ questo paese, con tutte le sue contraddizioni, che ti costringe ad amarlo.

    @enrico, anche mio fratello dice che se vedi il negativo e’ perche’ ce l’hai dentro. forse e’ vero, non lo so. so che se non cerchiamo i lati positivi non staremo bene da nessuna parte. non esiste un paese perfetto, o un’uomo perfetto, o una vita perfetta…

  4. clo ha detto:

    è semplicemente il Libano….
    belle parole…belle frase…mi hai fatto bagnare gli occhi….
    oggi mamma sta facendo i docletti x Pasqua(in anticipo xké una quantità grande),e nn dormirà finchè mi arriveranno per la posta del Libano in Francia….
    è la mia mamma…libanese!!!
    è il Libano chi ti ha regalato la più bella cosa…diventare Mamma di una meravigliosa piccola libanese chi ti chiamerà Mamma per tutta la vità….baci amichetta

    PS/mi ha commosso anche io Manolo nel altro articolo…

    • maaleesh ha detto:

      bella la tua mamma che prepara i dolcetti da mandarti, mi sembra di vederla che mentre si pulisce le mani asciuga anche gli occhi perche’ non puo’ vederti mangiarli.
      maalesh, sara’ per il prossimo anno dolce Clo

  5. vitty ha detto:

    Questa è una vera dichiarazione d’amore per il Libano!!!

    Se è così come dici,è un posto fantastico!!

    Ma il Libano sa quanto è fortunato ad averti??

    Un bacio!

  6. selena ha detto:

    belle parole! grazie per condividere un paese di cui io so poco, ma che adoro scoprire!
    in quanto a vedere il positivo, certo, serve, ma posso assicurare che puoi vedere il positivo quanto vuoi, ma se non ti senti a proprio agio in un posto la situazione non cambia neanche dopo tanti anni. non é il negativo in noi, ci vogliono anche delle condizioni per vedere la positivitá, e soprattutto la gente che ti circonda che ti fa amare un paese, perché il paese puó anche essere brutto, ma se chi ti é vicino te lo fa amare tu lo vedrai stupendo.

    • maaleesh ha detto:

      selena, io non conosco la spagna, se non quella di mio fratello che vive 6 mesi a ibiza e quella della mia amica che vive a tenerife o quella della barcellona delle vacanze, troppo poco per giudicare, non e’ vero? pero’ su una cosa hai ragione. e’ la gente che fa il paese. di questo ne sono convinta. e tu li conosci sicuramente meglio di me gli spagnoli.

  7. miss suisse ha detto:

    Grazie per condividere con noi queste parole bellissime. Per le immagini e la musica che ci regali. E questa piccola, grande, poesia d’amore.

    • maaleesh ha detto:

      grazie a te. non so se davvero sia una poesia, sono come piccole diapositive che mi vengono in mente ogni volta che penso al perche’ vivo ancora in questo paese

  8. Mary ha detto:

    “Credo vi siano al mondo gruppi di persone e individui che sono affini indipendentemente dalla razza. Dimorano nello stesso regno della coscienza. E’ questa la parentela, semplicemente questa”.
    (K. Gibran)
    Credo che sia un Paese meraviglioso, pieno di contraddizioni… ma, del resto, chi non ne ha? Le foto e i colori sono stupendi!
    Ciao

  9. donatella ha detto:

    mi hai fatto commuovere, mi piace il tuo atteggiamento positivo, grazie

  10. Ali ha detto:

    Grazie….è un onore averti in famiglia. Sei una persona speciale, perché hai un occhio nudo e crudo. Questi racconti rendono ogni libanese fiero e orgoglioso.

  11. maaleesh ha detto:

    e’ un’onore per me essere ospitata da questo paese ed essere entrata nella tua famiglia.

  12. ivy ha detto:

    il libano ormai ti scorre nel sangue se lo senti così.. fai venire voglia di andarlo a vedere con i propri occhi

  13. daniela ha detto:

    e’ il Libano che quando arrivi all’aereoporto con la tua nazionalita’ estera invece di fare come in Italia o in Francia che se potessero ti prederebbero a calci pur di mandarti via,…ti fanno un sorriso e ti guardano con gli occhi fieri e riconoscenti perche’ hai scelto il loro paese per viverci…

  14. andreapac ha detto:

    Come faccio a non venire a Beirut per la fine di agosto dopo tutta questa santa pubblicità. Potrei invidiarti ma sono troppo terra della mia terra.Monti che mi hanno conquistato e fatto loro. Buona pasqua Maaleesh

    • maaleesh ha detto:

      ahlan ahlan!! benvenuto, benvenuto!! ognuno di noi, se trova il proprio posto nel mondo deve tenerselo stretto, ben venga se e’ la nostra terra.
      buona Pasqua anche a te.

  15. the siren ha detto:

    Sì, cara amica. Questo è il Libano che amo anch’io. Questo e anche altro. Però è anche vero quello che ha scritto qualcuno. La felicità ce l’abbiamo dentro. Non sono i posti, nè le persone. Possiamo vivere nel posto più bello del mondo, ma se siamo da soli o non stiamo bene dentro, diventerà un inferno.

    Mi sa che uno di quei Pierre lo conosco un pò, vero? hehehe :D!!!

  16. lericetteditina ha detto:

    Che belle parole d’amore hai scritto Deb!!!sai che per certi aspetti le persone Libanesi si comportano come noi napoletani..disponibili per tutti..solari ..e la famiglia viene prima di tutto!!bellissima gente!!un bacione!!

  17. anto62 ha detto:

    che bello leggerti !!!!! ogni volta e’ una fiaba diversa e sempre speciale!
    sei riuscita a trasmettermi un po’ del tuo sano ottimismo ed oltre a maaleeesh ho fatto mia anche la frase ” …… non possono permettersi di aver paura perche’ hanno figli” e anche “…….. dice che se vedi il negativo e’ perche’ ce l’hai dentro. forse e’ vero, non lo so. so che se non cerchiamo i lati positivi non staremo bene da nessuna parte. non esiste un paese perfetto, o un’uomo perfetto, o una vita perfetta…”
    maaleeesh
    Buona Pasqua cara amica

  18. lericetteditina ha detto:

    Buongiorno!!!un bacione tesò

  19. Ege ha detto:

    Ciao! questo é davvero un canto d’amore al Libano…davvero fai venire la voglia di visitarlo!!Credo che l’amore vero sia quando i “nonostante tutto” sono presenti alla fine del racconto che precede “Lo amo!” ….:)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...